Botto di mezzanotte a Zanè: centra un albero, distrugge l’auto e se ne va

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Se a “vedersela brutta” è stato di più il conducente di una Fiat Punto bianca o l’albero ad alto fusto centrato in pieno, al momento non si sa. Perchè dopo un forte botto, poco dopo la mezzanotte, sono spariti sia l’uomo (o donna) al volante che i documenti della vettura, lasciando sul posto la “carcassa” dell’automobile e nulla più. E’ accaduto a Zanè, poco distante dal centro del paese, in via Ferrarin, su un tratto rettilineo di strada vicino all’edificio della vecchia latteria. Nessun soccorso allertato, nessuna denuncia registrata e mezzo lasciato in intralcio.

Un residente della via ha avvertito un forte boato a mezzanotte e un quarto, secondo il racconto raccolto dal consorzio di Polizia Locale Alto Vicentino. Una volta vestitosi e sceso in strada, insieme ad altri vicini di casa accorsi nel frattempo, tutti hanno subito notato la Punto schiantatasi su un albero ornamentale ad alto fusto, che ha retto l’urto. Non c’era traccia del conducente, però, a quanto pare in pochi istanti prelevato da una seconda auto e sparito dalla scena. Non prima di aver tolto dal cruscotto le chiavi di accensione e i documenti “di bordo”. Forse semplicemente un conoscente ha inteso accompagnare lo sfortunato pilota a ricevere subito le cure del caso, o forse una “fuga dall’etilometro” a monte della repentina uscita di scena.

La pattuglia inviata sul posto ha espletato i rilievi di rito, verificando che la vettura non fosse rubata e in regola con assicurazione e revisionata. Tutto in regola almeno qui, risalendo al proprietario che a quanto pare risulta essere un padovano di 71 anni, ma allo stato attuale non è dato sapersi se si trovasse proprio lui alla guida nè le sue eventuali condizioni di salute. L’automobile è stata rimossa nelle ore successive e tenuta a disposizione per ulteriori accertamenti oltre che per ripristinare la circolazione stradale in piena sicurezza.

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!