Entra col passamontagna dal “casolin” e lo rapina, arrestato mezz’ora dopo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Una pattuglia dei carabinieri

Un 26enne valdagnese, pregiudicato e tossicodipendente, si è presentato mascherato al negozio di alimentari di piazza Marconi a Castelgomberto, conosciuto come “scarparolo”, pretendendo 300 euro dalla commessa e scappando via. Grazie a una precisa descrizione i carabinieri hanno intuito chi fosse e si sono presentati a casa sua.

E’ successo ieri sera poco prima delle 19. Il giovane si era camuffato il volto con un passamontagna e occhiali da sole. All’improvviso, pochi minuti prima della chiusura, è entrato nel negozio e ha gridato alla commessa e ai clienti “questa è una rapina”. Terrorizzata, la donna ha lasciato che il malvivente si prendesse i contanti in cassa, circa 300 euro.

Il bandito è uscito ed è salito su un’auto scura, dileguandosi. Immediatamente dal negozio hanno chiamato il 112. Le pattuglie dei carabinieri di Trissino e del nucleo operativo sono giunte sul posto e, ascoltati i presenti, si sono messe sulle tracce del rapinatore. Neanche mezz’ora dopo i militari si sono presentati a Valdagno davanti alla porta di casa del principale sospettato.

Dopo una certa esitazione, questi li ha fatti entrare. E dentro casa c’erano i vestiti indossati durante la rapina, così come descritti dai rapinati, oltre ai 300 euro rubati. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà. I contanti sono stati restituiti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!