Spray al peperoncino contro il passante che lo blocca mentre ruba: arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Prima ha tentato di aprire un’auto per rubare, poi quando una persona del luogo tenta di fermarlo, lo spintona con violenza e gli spruzza addosso una bomboletta di gas al peperoncino. E’ accaduto ieri pomeriggio a Isola Vicentina e il fatto si è concluso con l’arresto dell’autore del fatto – M.C., 28enne di Cornedo Vicentino – da parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Valdagno. Le accuse sono tentata rapina, lesioni personali volontarie e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane, poco dopo le 15 di ieri, dopo aver forzato la serratura della portiera di una Fiat Punto, lasciata in sosta da un 58enne di Caldogno lungo via Balzarin a Isola Vicentina, ha spintonato violentemente e irrorato con il gas al peperoncino un 52enne, residente poco distante, che si era accorto di quanto stava avvenendo e senza pensarci due volte era accorso per bloccare il ladro sul fatto. Questi è poi salito sulla sua auto, una Volkswagen Polo, ed è fuggito a tutta velocità. La vittima dell’aggressione è però riuscita ad annotare i numeri della targa e a comunicarli, prima di recarsi al pronto soccorso dell’ospedale di Vicenza, ai carabinieri del posto.

E’ partita quindi la caccia al ladro: grazie alla segnalazione diramata dalla centrale operativa di carabinieri di Schio una gazzella dei carabinieri di Valdagno è riuscita ad intercettare il fuggitivo e a bloccarlo poco prima che arrivasse a casa sua a Cornedo.

Una volta che si è visto scoperto, M.C., evidentemente non contento, ha più volte minacciato i militari, arrivando fino al punto di tentare di aggredirli. Una volta immobilizzato, è stato condotto in caserma, arrestato e trasferito in carcere a Vicenza, come disposto dal pubblico ministero di turno.

Stamane il giudice ha riconosciuto legittimo l’arresto, disponendo però la liberazione del 28enne, non ritenendo di dover adottare altre misure cautelari fino alla data di fissazione dell’udienza di convalida davanti al gip.

Al malcapitato cittadino che è intervenuto per bloccare il furto e che con il suo coraggio e senso civico ha consentito la cattura dell’uomo, i sanitari hanno riscontrato una prognosi di guarigione di cinque giorni.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!