Come costanza e umiltà ripagano un triatleta. La “pro” Dogana lancia il suo team

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Non serve essere dei supereroi e nemmeno atleti professionisti per praticare il triathlon: venerdì sera presso Palazzo Festari a Valdagno a raccontare questa disciplina saranno proprio loro, gli atleti del Martina Dogana Triathlon Team, appassionati di sport all’aria aperta, che amano farlo in compagnia.

Con una passione in comune, il triathlon, hanno iniziato a praticare le tre discipline: nuoto, bicicletta e corsa, in momenti diversi e con obiettivi differenti, ma con lo stesso impegno. Giorno dopo giorno hanno imparato ad amare la sfida, l’energia, il divertimento e anche la fatica, elementi che caratterizzano uno sport come questo.

A tenere le redini di questo gruppo una triatleta di tutto rispetto, Martina Dogana, con un palmares che tanti invidiano e che ha fatto di questo sport la sua professione.

Quali sono i requisiti per diventare un triatleta? Lo abbiamo chiesto direttamente a lei. “Devi allenare la determinazione e la costanza, trovare in te la motivazione, anche quando ti diranno e ti dirai chi te lo fa fare? Devi essere umile perché i miglioramenti possono tardare ad arrivare. Devi essere onesto perché certi limiti ci saranno sempre e bisogna imparare ad accettarli”.

“Il Martina Dogana Triathlon Team – spiega ancora la campionessa – non è composto da atleti professionisti nè tanto meno da fanatici che si dedicano allo sport in maniera esclusiva. Sono persone con due qualità fondamentali, la motivazione e la costanza, seguite dalla voglia di divertirsi perché la sensazione di aver raggiunto il proprio obiettivo è impagabile!”.

Appuntamento a venerdì sera alle 20.30 a Palazzo Festari. Alla presentazione interverranno il sindaco di Valdagno Giancarlo Acerbi, il presidente della Federazione Italiana Triathlon Luigi Bianchi, il presidente del Team Stefano De Marzi e Martina Dogana.

Chiara Guiotto

Ascolta il Radiogiornale di oggi!