Un anziano cade in casa e rimane solo per più giorni. I vicini lanciano l’allarme

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Foto d'archivio

Non dava notizie di sè e non lo si vedeva in giro da un paio di giorni. Saracinesche chiuse e nessun rumore percepito dalla sua abitazione. Quanto basta per mettere in allarme i vicini di casa di un anziano di 79 anni residente in pieno centro a Dueville, dove ieri nel primo pomeriggio in tanti hanno assistito al trambusto in via Dante, a poche decine di metri dalla piazza principale: sul posto gli agenti di polizia locale e poco dopo i vigili del fuoco giunti da Bassano per creare una via d’accesso all’interno della dimora dell’uomo, un fotografo in pensione noto in paese. Una volta dentro, i soccorritori hanno trovato l’anziano a terra, vittima probabilmente di una caduta accidentale. Dopo le prime cure è stato trasportato al S. Bortolo, in condizioni di salute serie.

Nella tarda mattinata di ieri, alcuni abitanti del centro hanno cominciato a chiedersi il motivo dell’assenza prolungata del signore (G.Z. le iniziali), che era solito far tappa per un caffè in un locale a pochi metri da casa, abitualmente nelle prime ore del mattino. Non vedendolo da almeno un paio di giorni, è scattata una telefonata al vice sindaco di Dueville, Davide Zorzo, che in pochi minuti ha rintracciato la sorella dell’anziano. Dopo aver appurato da medico di base e ospedali che l’uomo non fosse ricoverato in alcuna struttura sanitaria, sono seguiti minuti concitati di telefonate e apprensione crescente, fino alla decisione di informare gli agenti del consorzio di polizia locale recandosi d’urgenza presso l’abitazione, chiusa dall’interno. Da qui il necessario supporto dei pompieri che, entrati in casa, hanno trovato l’uomo in cucina riverso a terra in stato di semi incoscienza, intorno alle 12.30.

Si tratta del secondo caso in pochi giorni, nel Vicentino, in cui i vicini di casa si rivelano “angeli custodi” di dirimpettai che vivono soli. Anche in quest’occasione le preoccupazioni di chi vive oltre la porta accanto hanno contribuito a salvare una vita lanciando l’allarme. Alle forze dell’ordine preposte e ai soccorritori, poi, spetta il pronto intervento, come accaduti ieri nel centro di Dueville, con la speranza che il pensionato vittima dell’incidente domestico possa riprendersi. Tanto l’affetto dei concittadini nei suoi confronti, anche in considerazione dell’attività professionale portata avanti per decenni in paese e che lo aveva fatto conoscere da più generazioni.

Centro vicentino che ha trascorso un pomeriggio “agitato” ieri, visto che intorno alle 18 è accaduto un altro episodio, slegato da quello già descritto. Una nuova autoambulanza si è vista sfrecciare a Dueville dalle parti di via S. Anna per soccorrere un uomo che, a quanto pare, sarebbe caduto dalle scale sbattendo violentemente la nuca. E’ stato ricoverato con un codice giallo di media gravità.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!