Ingegnere ad honorem Raul Randon, imprenditore di successo in Brasile con il cuore a Cornedo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'imprenditore vicentino-brasiliano Raul Randon, neo-ingegnere

L’impresa è in Brasile, il successo lo ha costruito in 70 anni di lavoro nel Rio Grande do Sul. Ma il cuore di Raul Randon batte a Cornedo, nel Vicentino: da lì, per la precisione dalla frazione di Muzzolon, nel 1888 il nonno Cristoforo fu uno dei milioni di emigranti veneti che partirono alla volta del Nuovo Mondo, sperando in una sorte migliore rispetto alla miseria dilagante che allora imperava nelle Venezie. In questi giorni Raul, classe 1929, titolare di un gruppo industriale con 9mila addetti a Caxias do Sul e di un’impresa agricola con ettari di vigneti e meli, ha ottenuto dall’università di Padova un’onorificenza tutta italiana: la laurea in ingegneria gestionale, ad honorem.

“E’ in possesso di un elevato profilo manageriale che spazia dalla meccanica pesante all’industria alimentare, e si qualifica anche per la sua intensa attività sociale”. E’ la motivazione con cui, dall’università, venerdì Randon è stato insignito della laurea magistrale, conferita dal rettore Rosario Rizzuto in persona. Raul Randon è brasiliano ma anche italiano, vicentino. Da molti anni, infatti, ha la doppia cittadinanza “iure sanguinis”, di diritto in virtù della discendenza dal nonno Cristoforo. La sua storia imprenditoriale è iniziata nel 1949, quando con il fratello Hercilio ha messo in piedi dal nulla un’officina meccanica. L’impresa è cresciuta, cresciuta, al punto che oggi le  Empresas Randon sono un gruppo di dieci aziende con quartier generale a Caxias, ai primissimi posti al mondo nella produzione di rimorchi per camion, vagoni ferroviari, mezzi pesanti fuoristrada, sospensioni e sistemi frenanti. L’industria vanta ricavi lordi intorno a 1,7 miliardi di dollari e fabbriche in Brasile, Argentina, Stati Uniti e Cina: esportano in oltre 100 Paesi e danno lavoro, attualmente, a circa 9 mila addetti.

Parallelamente all’industria, Raul non ha mai dimenticato una grande passione tipica dei veneti in patria, e all’estero: la terra. Sin dalla fine degli anni Settanta Randon ha iniziato a coltivare mele e uva. Oggi la sua azienda agricola produce più di 80 mila tonnellate di mele nelle varietà “Gala” e “Fuji” e poi Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Noir, Chardonnay, Gewurztraminer, Pinot Gris e Viognier. L’imprenditore vicentino-brasiliano è attivo anche in ambito caseario – produce un “Gran Formaggio” che in Brasile si colloca sul mercato di fascia alta – e possiede anche 17 mila ulivi piantati su un’area di 35 ettari che quest’anno daranno 50 mila litri di olio.

Fra le ultime avventure intraprese da Randon, infine, c’è quella del “sociale”. Un’idea che è stata valutata positivamente anche dall’università di Padova, ed è fra i motivi della laurea. E’ il progetto “Florescer”: centinaia di bambini in stato di vulnerabilità sociale vengono accolti gratuitamente ogni pomeriggio in una grande area delle Empresas Randon adeguatamente arredata e lì – con l’ausilio di insegnanti qualificati –fanno i compiti e seguono corsi di musica, canto, pittura, inglese e informatica.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!