Un’auto pirata dietro all’uscita di strada costata la vita al 18enne?

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Potrebbe esserci un’auto pirata dietro l’incidente che ha causato la morte di Alessandro Lunardi, lo studente 18enne spirato l’altra notte all’ospedale di Vicenza a poche ore dall’uscita di strada autonoma in moto in via Biron a Monteviale. A raccontarlo è il Giornale di Vicenza. Il ragazzo avrebbe perso il controllo della sua moto per evitare un’auto che poi non si è fermata e tale fatto sarebbe confermato da una testimonianza giù presente nel fascicolo aperto dalla Procura.

Ad affermarlo sarebbe infatti una infermiera del pronto soccorso dell’Ospedale San Bortolo, che avrebbe raccolto una frase dello stesso studente. Alla domanda sulla dinamica della caduta, il 18enne infatti le avrebbe detto: “Una macchina mi ha tagliato la strada, per evitarla ho sbandato a destra”.

La polizia locale, su incarico del pm Barbara De Munari, sta ora cercando conferme del fatto, sia raccogliendo testimonianze che valutando le immagini delle telecamere della zona. Il ragazzo, grande appassionato di pesca e che militava nella squadra di hockey inline Diavoli Serie C Vicenza,  si stava recando dalla nonna.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!