Rucco alla polizia locale: “Punto a darvi uomini e mezzi” (e pensa al taser)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

“Vicenza non è il Far West, ma i cittadini hanno bisogno di sentirsi più sicuri. Ho voluto tenere per me la delega sulla sicurezza per lavorare con voi a questo importante obiettivo”. Con queste parole il nuovo sindaco di Vicenza Francesco Rucco ha aperto l’incontro che questa mattina ha avuto al comando di contra’ Soccorso Soccorsetto con gli agenti della polizia locale del capoluogo.

“Sono consapevole – ha aggiunto il sindaco Rucco – che per dare risposte alla città sul fronte della sicurezza percepita serve il nostro impegno, che sarà massimo, la vostra dedizione, di cui vi ringrazio fin d’ora, ma anche più agenti e più mezzi, comprese alcune dotazioni, da introdurre magari in via sperimentale, per consentirvi di lavorare con maggiore tranquillità”. Il sindaco faceva riferimento in particolare al taser, il dispositivo che usa una piccola scarica di corrente elettrica.

Rucco ha poi voluto sottolineare il lavoro svolto quotidianamente e con professionalità dalla polizia locale in particolare sul fronte antidegrado, raccomandando ancora una volta agli agenti un’attenzione speciale al controllo dei quartieri cittadini e soprattutto dei parchi.

Ha inoltre annunciato di voler incentivare il coordinamento tra i diversi attori della sicurezza urbana, nel rispetto delle competenze di ciascuno, a partire dalla proposta – già avanzata a Prefetto, Presidente del Tribunale e Procuratore capo – che anche un rappresentante dell’autorità giudiziaria partecipi al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Nei giorni scorso il nuovo primo cittadino di Vicenza aveva incontrato anche i vertici dei carabinieri, in via Muggia.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!