Micio si infila nel tubo di scarico del cassonetto: salvato da pompieri e veterinario

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Vigili del fuoco in azione stamattina a Povolaro di Dueville per mettere in salvo un gattino che si era andato a infilare, è proprio il caso di dirlo, in un brutto guaio.

Il micio infatti si era infilato, non si riesce a capire come, dentro un tubo di scarico – largo pochi centimetri – di un cassone dei rifiuti, rimanendo bloccato con il corpo dentro il condotto e con solo la testa fuori.

La chiamata alla sala operativa dei pompieri è giunta dai lavoratori di un supermercato di strada Marosticana, che hanno sentito il miagolio di lamento del micio bloccato nel tubo di scolo per il recupero dei liquidi del contenitore.

Chissà da quanto era lì – magari si era infilato nel cassonetto nella notte, per sfuggire ai rigori del freddo – e al momento di lasciare il suo giaciglio non è riuscito a fare il percorso inverso.

I vigili del fuoco, constatata l’impossibilità di estrarre il micio senza fargli male, hanno fatto intervenire un veterinario dell’Ulss, che ha praticato una iniezione per sedare l’animale e far così rilassare il suo corpo. Poi, con estrema delicatezza e dopo averlo unto per bene, il medico veterinario ha spinto verso l’interno testa e corpo, mentre un pompiere tirava dall’altra parte. L’operazione è riuscita e il gattino è stato sfilato.

Il micio è in buone condizioni ed è stato preso in custodia dal personale dell’Ulss, in attesa di restituirlo al legittimo proprietario, che forse è ancora ignaro del trambusto creato dal suo animale domestico.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!