Ubriaca, si schianta addosso a un cancello. I vigili: “se bevete, non guidate”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Ancora un incidente causato dall’alcol. L’ennesimo, tanto da spingere il comando della polizia locale Alto Vicentino invita i guidatori a non mettersi alla guida quando si ha bevuto, situazione che le forze dell’ordine temono ancora di più in questi giorni di festa e in vista dei festeggiamenti di Capodanno.

L’ultimo incidente, per fortuna senza gravi conseguenze, è avvenuto ieri sera poco prima delle otto a Piovene Rocchette alla rotatoria tra le vie S. Eurosia e Trento. Protagonista una donna di 42 anni di Pordenone che, a bordo di una Fiat Panda stava percorrendo via S. Eurosia in direzione di Cogollo del Cengio.

In prossimità della rotatoria la donna ha perso il controllo dell’auto andando a sbattere contro la recinzione di un’abitazione, distruggendo completamente il cancello pedonale e parte della recinzione stessa.

Agli agenti della polizia locale, intervenuti sul posto, non è sfuggito il fatto che la guidatrice presentasse i classici sintomi dello stato di ebbrezza alcolica. E infatti, sottoposta a prova etilometrica, le è stato rilevato un tasso di alcol superiore a 2,00 grammi per litro (il limite massimo consentito ai non neopatentati è di 0,5 grammi per litro): il limite era quindi superato di ben quattro volte.

Immediato per la donna il ritiro della patente di guida e il deferimento alla Procura della Repubblica di Vicenza.

“Ponetevi alla guida solo se non avete bevuto sostanze alcoliche – sottolinea il vice comandante del Consorzio di polizia locale Alto Vicentino, Loris Revrenna – tanto più in questi giorni di festa, al fine di evitare le pesanti conseguenze penali previste dall’art. 186 del Codice della Strada, nonché dalla recente norma che ha introdotto il reato di omicidio stradale in caso di sinistro con lesioni gravi o morte di persone” .

Ascolta il Radiogiornale di oggi!