Tutti i segreti di Amedeo Sandri per un buon spezzatino di vitello

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Listen to “Lo spezzatino – Fogolare Veneto” on Spreaker.

Un altro piatto saziante e perfetto per la stagione invernale è lo spezzatino. Lo chef Amedeo Sandri ha svelato ai microfoni di Radio Eco Vicentino tutti i segreti per uno spezzatino morbido e succoso.

Lo spezzatino perfetto dipende dalla scelta della carne. Amedeo Sandri suggerisce di utilizzare un misto di tagli provenienti dalla parte alta del petto di vitello e del collo, dove la carne è più morbida.

Prima della cottura in una pentola di terracotta, la carne tagliata a pezzetti deve essere rosolata e scottata. Dopodiché va aggiunta ad un soffritto di olio, cipolla, sedano e carota e successivamente annaffiata con il vino rosso. Lo chef Sandri utilizza mezza bottiglia di vino rosso per uno spezzatino per sei persone. Se non si ha a disposizione il vino rosso, si può utilizzare anche quello bianco.

Lo spezzatino va cucinato così su fuoco ridotto per far assorbire il vino. Si deve aggiungere di tanto in tanto delle piccole quantità di brodo e un mazzetto aromatico con salvia, rosmarino, alloro, cannella e altre spezie a piacere tenute insieme da uno spago da cucina. Se a fine cottura lo spezzatino presenta troppo sugo lo si può legare con un po’ di fecola di patate.

Ad accompagnare questa seconda portata di carne, il sommelier Maurizio Falloppi suggerisce un vino sardo: il Cannonau. Buon appetito.