Governo e Coni premiano il progetto sportivo di Dueville: 110mila euro per la pista di atletica

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Da sinistra: la deputata Daniela Sbrollini, il ministro allo Sport Luca Lotti e il sindaco di Dueville Giusy Armiletti (foto Facebook Daniela Sbrollini)

Tra i pochi Comuni in Veneto, Dueville ha partecipato al progetto Fondo Sport e Periferie del governo, riuscendo a portare a casa 110mila euro per la pista di atletica del paese. Ieri a Palazzo Chigi è avvenuta la firma della convenzione tra il Coni e gli enti locali per l’erogazione delle risorse. Presente alla cerimonia il sindaco di Dueville Giusy Armiletti, che aveva annunciato la novità via Facebook ai concittadini solo qualche giorno fa: “E’ un riconoscimento per il lavoro svolto (il Coni finanzierà il 50 per cento del costo che abbiamo sostenuto) – ha scritto – e ci permetterà di reinvestire nel territorio ben 110mila euro”. Il contributo andrà per la rigenerazione dell’impianto di viale dello Sport.

Alla sottoscrizione del fondo ieri ha partecipato anche la deputata vicentina Daniela Sbrollini, delegata del Partito Democratico allo Sport, che ha lodato il lavoro svolto da Dueville per ottenere il finanziamento: “Complimenti alla sindaca Giusy Armiletti per aver portato avanti con tenacia e competenze questo bellissimo progetto – è stato il suo commento -. Il governo, insieme al Coni ha deciso di investire oltre 100 milioni per l’impiantistica sportiva nelle periferie, rafforzando il ruolo sociale dello sport come veicolo di ideali positivi e straordinario strumento di aggregazione e di inclusione”.

In Veneto, oltre a quello di Dueville sono individuati altri sei progetti tra il Veneziano (Venezia, Concordia Sagittaria e Mirano) e il Veronese (Verona, San Bonifacio e Ronco all’Adige). Il valore complessivo dei contributi richiesti è di 1,4 milioni di euro, per un minimo richiesto di 40mila euro a un massimo di circa 850mila.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!