Malori letali per un uomo e una donna. Due vicentini morti ieri in centro storico

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'ambulanza (immagine di archivio)

Due morti improvvise in centro storico, a distanza di pochi minuti e di alcune centinaia di metri. Doppio intervento di soccorso, infatti, nella giornata ieri: il primo in piazza Araceli intorno alle 11 con vittima un vicentino di 49 anni; poco dopo mezzogiorno il secondo ai Giardini Salvi con una donna di 54 di Caldogno a non riprendersi più dopo un malore. Due episodi distinti, non correlati tra loro in alcun modo che in ogni caso hanno lasciato un certo sgomento in dote tra gli abitanti e gli avventori del cuore del capoluogo, dove non si parlava d’altro nella giornata odierna.

Nel primo caso alcuni testimoni avrebbero visto l’uomo camminare per poi perdere l’equilibrio a cadere al suolo. Si tratterebbe di un signore senza fissa dimora, nato nel Vicentino. Come racconta Il Giornale di Vicenza, la presenza di alcune confezioni di medicinali nelle tasche del soggetto potrebbe far risalire ad un’intossicazione o ad un’overdose da medicine. Nonostante la tempestività dei soccorsi del Suem 118 non c’è stato modo di rianimare l’uomo.

Poco più di un’ora e nuova richiesta d’aiuto sanitario dall’altra parte del centro storico di Vacenza, all’interno del parco verde dei Giardini Salvi. Una signora sarebbe stata colta da un non meglio identificati malore, riversandosi a terra senza più riprendersi. Anche qui vani i soccorsi e seconda morte in poche ore senza spiegazione certa, almeno per il momento.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!