“A Santa Maria non c’è degrado, gioiello tenuto come tale”. L’affondo di Orsi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Santa Maria nelle foto del sindaco

Il sindaco di Schio Valter Orsi è andato a “ispezionare” direttamente la chiesetta e il parco alle pendici del Castello, fotografando dopo le polemiche dei giorni scorsi l’assenza di erbacce alte e senzatetto. “Non capisco chi continua a denigrare Schio” attacca il primo cittadino.

Il riferimento del sindaco va a un articolo uscito sulla stampa locale, incentrato sull’area della chiesetta vicina a piazza Almerico Da Schio. “Sono molto amareggiato – scrive su Facebook Orsi – ieri ho visto un articolo di mezza pagina con tanto di locandine fuori da ogni edicola dove si parla del degrado di Santa Maria in Valle; erbacce, auto in sosta e persone definite come mendicanti che si fermano nei giardini. Sono andato personalmente per rendermi conto di questo “degrado di infestanti” lanciato a tutto megafono”.

Orsi sabato mattina è andato sul posto. “Le foto le ho fatte personalmente alle 9 del mattino, forse la mia vista è calata ulteriormente ma non vedo erbacce, anzi, come da indicazioni l’area mi sembra tenuta bene, giudicate voi. Per il resto capisco che la presenza di “barboni” nei parchi c’è, ma è anche difficile vietarla, la possiamo solo controllare. Tutto va inserito comunque nel giusto quadro, sembra invece che tutto sia scandalo ed emergenza solo per far titoli e vendere giornali”.

Il sindaco rileva che negli ultimi tempi la città altovicentina ha registrato un aumento del flusso turistico. “Sono migliaia le persone che hanno cominciato a venire a Schio per visitarla, ne abbiamo riscontro anche dagli uffici comunali, e queste persone, molte straniere, ci fanno i complimenti, non capisco quindi chi continua a denigrarla. Santa Maria è un gioiello, e mi sembra tenuta come tale, se poi mi sbaglio, allora.”

Ascolta il Radiogiornale di oggi!