Fuori strada con la moto a passo Vezzena, muore a 26 anni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Non si ferma l’ecatombe di motociclisti vicentini. Dopo i coniugi di Schio morti una settimana fa a Moena e quella del medico di Chiuppano ad Adria (Rovigo) l’latra notte, sono di nuovo le strade trentine a fare da scenario alla morte di un giovane centauro. A perdere la vita, un 26enne di Cornedo, Giovanni Zamperetti, vittima di un incidente ieri pomeriggio poco dopo le 14,30 lungo la statale della Fricca a passo Vezzena, sopra Levico.

Il giovane, a bordo della sua moto stava facendo un giro in moto con un gruppo di amici, tutti vicentini: l’uscita di strada autonoma è avvenuta mentre stava affrontando una semicurva dopo un lungo rettilineo. Il motociclista ha perso il controllo della moto, una Ducati, che ha sbandato e lo ha disarcionato, facendolo finire nel prato a bordo strada.

Immediato l’allarme da parte di un amico che stava procedendo con lui: il centauro è stato stabilizzato sul posto trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento con l’elisoccorso, intervenuto assieme all’ambulanza e a un’autosanitaria. Le sue condizioni sono parse però subito disperate ed è morto poco dopo i ricovero.

Appassionatissimo di motociclismo, Giovanni Zamperetti lavorava alla Sp Meccanica di Cornedo.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!