Dopo la rinascita di Villa Fabris, ora tocca ai parcheggi del parco: presto 75 posti auto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'area del parcheggio

Nuova vita per il parco di Villa Fabris, a Thiene. Dopo l’edificio, ora il Comune vuole riqualificare l’area esterna, impegnando 255mila euro. Grande rilievo, nel piano, hanno i lavori di sistemazione dei parcheggi sterrati. I posti auto, realizzati ancora nel 2008 a titolo provvisorio con lo scopo di reperire parcheggi in sostituzione di quelli andati perduti con l’apertura del cantiere Piruea Nova Thiene, oggi vengono riconsegnati alla città, parte a raso e parte interrati.

“Va ricordato – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Zorzan – che l’intero parcheggio sterrato era stato autorizzato dalla Soprintendenza in via provvisoria e grazie all’impegno dell’amministrazione comunale siamo riusciti a far approvare un progetto che salvaguarda la possibilità di parcheggio in una parte dello stesso, ripristinando a verde quella lungo via Damiano Chiesa. Si tratta di un risultato utile alla città che vedrà nel cuore di Thiene realizzarsi un parcheggio idoneo e rispettoso del sito, abbellendo questo contesto caro ai cittadini e strategico per il centro storico”.

Nel dettaglio, nell’area con accesso da piazzale Divisione Acqui sarà realizzato, entro maggio, un parcheggio di 1.800 metri quadri con pavimentazione drenante, della stessa tipologia utilizzata per la riqualificazione dei Giardini Al Bosco. Saranno ricavati 75 stalli di sosta, di cui 2 riservati ai disabili. Nuove alberature, con la messa a dimora di sedici piante e nuove siepi perimetrali per una lunghezza di cento metri lineari, avranno la funzione di dividere il parco dal parcheggio e di rendere esteticamente inserita l’opera nel contesto ambientale.

Con il nuovo parcheggio si potrà dire finalmente addio ai disagi dovuti a polvere, buche e pozzanghere e all’impossibilità di utilizzare la zona sterrata con passeggini e carrozzine.

I lavori si svolgeranno in due fasi: la prima per realizzare il parcheggio parallelo a Piazzale Divisione Acqui e renderlo fruibile; la seconda, ovvero il ripristino a verde della porzione di 1500 metri quadri lungo via Damiano Chiesa, è programmata a conclusione della permanenza delle giostre in città per la ricorrenza di San Giovanni, così che le stesse non interferiscano con l’opera di ripristino ambientale.

“La sistemazione definitiva dei parcheggi nell’area – commenta il sindaco Giovanni Casarotto – e gli ulteriori prossimi lavori per l’apertura di un nuovo ingresso pedonale da via Gorizia per accedere alla caffetteria ci permetteranno di restituire ai thienesi, entro la conclusione del mandato, l’intero complesso di Villa Fabris riqualificato. Abbiamo cercato di contemperare le diverse legittime esigenze della città sia durante i lavori sia, successivamente, una volta a regime. Infatti in fase di cantiere abbiamo sospeso il pagamento della sosta in Piazzale Divisione Acqui, proprio per ridurre al minimo i disagi ai cittadini e agli operatori che lavorano in centro. Così pure, a conclusione dei lavori, l’intera area subirà modifiche al regime di sosta: il nuovo parcheggio rimarrà libero per ospitare gli operatori e i lavoratori del centro storico che necessitano di lasciare l’auto in sosta per l’intera giornata. Piazzale Divisione Acqui sarà suddiviso in due porzioni: quella fronte supermercato resterà con strisce blu, circa 30 posti, a pagamento; tutti i restanti stalli del piazzale, oltre 90, torneranno bianchi, regolamentati con disco orario”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!